Artist: Bob Dusi & Michele Iaia     Album: A private voyage     Label: AlfaMusic     Code: AFPCD149

A private voyage

  • A private voyage

  • Bob Dusi & Michele Iaia

  • 15 June 2015

  • AFPCD149

  • 8032050015095

  • iTunes, Jazzos, AlfaMusic

  • No covers downloadable for Guests

No tracks downloadable for Guests

  • Total views : 2878

  • Today views : 1

  • Created on : 24 June 2015

  • Total songs : 7

  • Total comments : 0

  • From: AlfaMusic

Press Release

A Private VoyageBob Dusi & Michele Iaia

Featuring Igor Butman · Marco Tamburini · Marco Pacassoni

Trailer Video (live)

 

Prerogativa principale dell’artista è il non conformarsi alle convenzioni. L’energia, lo spirito della ricerca melodica, la sperimentazione compositiva, sono dunque le componenti distintive per il musicista che intenda plasmare l’Arte in Musica. Alla luce di queste premesse è possibile comprendere come A Private Voyage nasca libero, forgiato da una forma espressiva originale, svincolato da ogni schema. L’opera prende vita dalla collaborazione di due artisti e dalla convergenza stilistica delle loro essenze musicali, in una perfetta sintesi sonora, dai connotati intimi e sinceri e dal forte potere evocativo. Il risultato è un lavoro ricco di grandi spunti compositivi e di ricercate strutture negli arrangiamenti. Impossibile la catalogazione di genere per questo forte linguaggio musicale, anche se intrinsecamente caratterizzato dai percorsi e dalle influenze artistiche di entrambi gli interpreti. Loro comune denominatore è ‘la voce’ di un jazz contaminato, contemporaneo ed in costante evoluzione, sostenuto, nel contempo, dalla tradizione e dalle vecchie avanguardie del jazz elettrico. L’armonia d’insieme dei singoli brani, benchè differenti l’uno dall’altro, caratterizza il progetto di questo album, impreziosito dalla presenza di ospiti che hanno conferito ai brani una rara eleganza.

L’esperienza dell’ascolto inizia con Wes Song, brano - fil rouge con il precedente album The Growl: Il calore e l’immediatezza delle prime battute, mettono a fuoco e catturano l’immaginario. È un viaggio di ritorno verso un luogo familiare, durante il quale si raccolgono esperienze ed emozioni nel sostrato della coscienza, mentre accrescono il costrutto della personalità sulle proprie radici. Il dialogo fra il passato e il presente è rappresentato dallo scambio fra sax tenore e chitarra, attraverso frasi in tipico stile Soul-Jazz, avvinti da un fervore ritmico e melodico. Rio Negro decolla librandosi su uno sfondo latin incalzante, trovando la propria dimensione ‘aerea’ in un tema lirico, cinematografico, sospinto dalle avvolgenti linee di basso, batteria e percussioni. Il brano è un grande volo sulla maestosa foresta amazzonica, un sillogismo che rivela i colori vividi e inebrianti dello spettacolo equatoriale. Si avanza dunque in un Winter Waltz; una fotografia, un quadro in divenire della realtà esteriore, così come percepita dall’interiorità del soggetto: una contemplazione calda e malinconica dell’avvicendarsi lento del tempo, fra le stagioni della mente. Tinte melodiche colorano di delicate sfumature il tessuto armonico, mentre il flicorno, sul tema di Winter Waltz, sfiora l’immagine, avvolgendola di ricordi,dapprima come un’intima introspezione, poi, durante l’inciso, mostrandosi con fervore, ammantato dall’eleganza delle sue tonalità. Avvicinarsi a Notturna è scoprire un brano essenziale della propulsiva ricerca melodica dell’Album: nato come ballata, viene poi riarrangiato per quintetto, traducendosi in un fervido ampliamento della gamma sonora, ove il vibrafono segna indelebile il tema all’unisono con la chitarra, nella dolcezza delle sue evoluzioni. Il climax ascensionale di questa scrittura, delinea ampi spazi per le improvvisazioni di chiara matrice funk. La discesa nel turbinio estatico della ritmica improvvisativa è quella di Jazz All Night, capace di imprigionare l’animo del musicista nell’archetipo dell’incessante performance, nell’oscurità fumosa di un locale notturno. Il tema scorre veloce, quando il sax tenore di Igor Butman sprigiona un impatto muscolare e viscerale, sottraendo ogni possibilità di codifica dell’attimo, travolgendo l’ascoltatore. Poi, improvvisamente, ecco un sogno: D.R.eam, un tuffo nella dimensione onirica dell’identità, sospesa nella rarefatta assenza di tempo. Un brano che esplora i mondi interiori nei contrastati chiaroscuri crepuscolari. In una spazialità inconscia, indeterminata, si alternano i soli di contrabbasso, tromba e chitarra, raccontando una storia lontana, fatta di ‘assenze’, toccante e intimistica. L’avventura prosegue, percorrendo le distanze oceaniche di Hot Wind: il ‘Caldo Vento’ porta con sé le essenze rivelatrici della dimensione timbrica. Il ritmo è la guida attraverso i misteri di luoghi inattesi, mentre un panorama si apre su colori sonori, profondi, intensi. Uno scenario metaforico-rappresentativo, dove le numerose esperienze musicali dei vari interpreti, in ambito latin e funk, sono simboli per immagini. Il candore poetico è sprigionato, in questo cielo esotico, dalle note del Fender Rhodes e da una chitarra dal suono mistico, unico, interlocutore dialogante fra i diversi strumenti.

Al termine di questo viaggio musicale poliedrico, possiamo dire di rispecchiarci pienamente nelle esecuzioni e negli arrangiamenti. Come raramente accade, abbiamo collaborato con un team particolarmente stimolante e produttivo che, supportandoci, ci ha permesso di arrivare ad un risultato finale in pieno accordo con le nostre aspettative.

 

Bob Dusi & Michele Iaia

Track List

1 WES SONG    6.15

2 RIO NEGRO    7.24

3 WINTER WALTZ    10.32

4 NOTTURNA    8.20

5 JAZZ ALL NIGHT    10.37

6 D.R.EAM    8.53

7 HOT WIND    7.37


Total Time 59.55


All composed by Roberto Dusi

Publishing: AlfaMusic Studio (Siae)

Personnel

Produced by: Michele Iaia & Bob Dusi for AlfaMusic Label&Publishing

Production coordinator: Fabrizio Salvatore

1 WES SONG Bob Dusi – guitar Michele Iaia – drums Igor Butman – tenor sax Simone Migani – piano Stefano Travaglini – double bass Luca Mattioni – percussions
2 RIO NEGRO Bob Dusi – guitar Michele Iaia – drums Marco Pacassoni – vibes Simone Migani – Fender Rhodes Rodolfo Valdifiori –bass Luca Mattioni – percussions
3 WINTER WALTZ Bob Dusi – guitar Michele Iaia – drums Marco Tamburini – flugelhorn Simone Migani – piano Stefano Travaglini – double bass
4 NOTTURNA Bob Dusi – guitar Michele Iaia – drums Marco Pacassoni – vibes Simone Migani – Fender Rhodes Rodolfo Valdifiori – bass
5 JAZZ ALL NIGHT Bob Dusi – guitar Michele Iaia – drums Igor Butman – tenor sax Simone Migani – piano Stefano Travaglini – double bass
Bob Dusi & Michele Iaia
6 D.R.EAM Bob Dusi – guitar Michele Iaia – drums Marco Tamburini – trumpet Simone Migani – piano Stefano Travaglini – double bass
7 HOT WIND Bob Dusi – guitar Michele Iaia – drums Simone Migani – Fender Rhodes Rodolfo Valdifiori – bass Luca Mattioni – percussions

Recording Data

Recordings: VLD Recording Studio, Villa Verucchio (Rimini, Italy)

Sound engineer: Antonio Patanè


Mix: Merlin Digital (Rimini, Italy) Sound engineer: Antonio Patanè


Mastering: Waltz Audio Mastering – Boston, MA – USA

Mastering engineer: Tom Waltz

More Albums From AlfaMusic